Fonte: Coopfidi

 

Attraverso il Bando POR FESR LAZIO 2007-2013 la Regione Lazio ha stanziato un Fondo di garanzia di 6 milioni a disposizione delle imprese del territorio allo scopo di agevolarne l’accesso al credito.

Il Fondo è gestito da un’ATI- Associazione Temporanea di Imprese- composta da 12 Confidi del Lazio (Coopfidi, Artgiancoop Frosinone, Artigiancoop Viterbo, ASCOMFIDI Latina, ASCOMFIDI Rieti, Fidit Alto Lazio, Imprefidi Lazio, Fidimpresa Viterbo, Confidi Lazio, Confesercenti Fidi Lazio, CIA Agricredito e Garanzia Artigiane Latina), di cui Coopfidi è capofila e mandataria.

Il Fondo è finalizzato al rilascio di garanzia su finanziamenti destinati a:

  1. investimenti in beni materiali ed immateriali che devono riguardare la sede legale e/o operativa della PMI localizzata nella Regione Lazio;
  2. riequilibrio finanziario dell’impresa, attraverso l’attivazione di finanziamenti a medio-lungo termine finalizzati ad eliminare passività a breve e medio-lungo termine , purché inseriti nell’ambito di un più complessivo progetto di sviluppo dell’impresa;
  3. capitalizzazione dell’impresa, ovvero finanziamenti attivati per il perseguimento degli scopi di cui alle lettere a) e b) che precedono, da imprese che abbiano assunto le deliberazioni previste dal codice civile e finalizzati a sostenere processi di capitalizzazione aziendale mediante:
  • aumento del capitale sociale della società
  • sottoscrizione di versamenti soci in conto aumento di capitale
  • conferimento soci e versamenti in conto capitale per società di persone e ditte individuali

d. riequilibrio finanziario attraverso 3 linee di intervento:

  • smobilizzo crediti enti locali
  • anticipo ordini/contratti
  • finanziamento circolanti

La garanzia rilasciata potrà essere del 70% in caso di finanziamenti chirografari e del 30% in caso di finanziamenti assistiti da garanzie reali; a questa percentuale va sommata un’ulteriore garanzia del 10% che il Confidi mette a disposizione con fondi propri, per un importo garantito massimo dell’80% sui finanziamenti erogati.

L’importo di finanziamento massimo per ciascuna impresa è di € 2.140.000, mentre la garanzia massima di cui ogni impresa potrà beneficiare è pari ad € 1.500.000.

Potranno accedere al Fondo le PMI operanti in ogni settore di attività, tenuto conto del “regime de minimis” previsto dalla disciplina comunitaria.