Fonte: key4biz.it

Copenhagen big data

Nasce a Copenhagen la prima piattaforma big data in Europa a sostegno della smart city, dello sviluppo sostenibile e dell’innovazione nei servizi ai cittadini e le imprese. Grazie ad un accordo tra l’amministrazione cittadina, la rete danese CLEAN, Hitachi e un consorzio di imprese locali, nasce Copenhagen Big Data Platform, che entrerà a pieno regime entro la fine dell’anno in corso.

Obiettivo primario dell’iniziativa è sfruttare il potenziale dei dati cittadini relativi al traffico, la mobilità, l’inquinamento, l’illuminazione pubblica, il consumo energetico ed idrico, la sicurezza in strada, il clima, per offrire agli sviluppatori e gli innovatori informazioni utili al lancio di avanzate applicazioni e servizi di nuova generazione.

Opportunità di business crescenti che a loro volta daranno un impulso concreto alla nascente app economy urbana e più in generale alla digital economy delle smart city. “Miglioramento della qualità della vita dei cittadini, crescita del mercato del lavoro e delle opportunità di business per le aziende sono i punti chiave del progetto – ha spiegato il sindaco della Capitale danese, Frank Jensenla piattaforma big data sarà uno dei primi casi in Europa di integrazione di dati pubblici e privati per lo sviluppo di servizi altamente innovativi in ambito urbano”.

I dati saranno generati da smart meters e sensori digitali interconnessi in rete e posizionati lungo le strade, le piazze, i parchi, nelle case, negli edifici pubblici e privati. Gran parte di questi proverrà direttamente dagli smartphone dei cittadin,i che potranno segnalare tramite web & mobile apps qualsiasi criticità, inefficienza e disservizio.

Tra le prime applicazioni, la piattaforma inizierà a raccogliere dati relativi alle forniture di energia alla città e alle emissioni di gas serra. Il sistema realizzato da Hitachi sarà infatti estremamente utile anche in chiave di sviluppo sostenibile, contribuendo fattivamente al raggiungimento dell’obiettivo che Copenhagen si è data di diventare città ‘carbon-neutral’ (zero emissioni) entro il 2025.