Fonte: www.obiettivoeuropa.it

Il programma di sviluppo rurale (PSR) per la Regione Liguria, formalmente adottato dalla Commissione europea il 6 ottobre 2015, delinea le priorità della Liguria per l’utilizzo di quasi 314 milioni di euro di finanziamento pubblico, disponibile per il periodo di 7 anni 2014-2020 (135 milioni di euro dal bilancio dell’UE e 179 milioni di euro di cofinanziamento nazionale).

Il programma di sviluppo rurale per la Liguria dà particolare rilievo alle azioni legate al potenziamento della competitività nel settore agricolo e forestale e alla salvaguardia, ripristino e valorizzazione degli ecosistemi.

Infatti, per potenziare la competitività del settore agricolo, oltre 1.450 agricoltori otterranno un sostegno per la ristrutturazione o l’ammodernamento delle loro aziende e quasi 560 giovani agricoltori riceveranno aiuto finanziario per avviare la propria attività.

Un peso particolare sarà, inoltre, dato al fattore innovazione; più del’6% della spesa pubblica del PSR verrà destinata a sostenere azioni che stimolino innovazione, cooperazione e sviluppo di conoscenze. Inoltre, l’intera regione attuerà il Partenariato Europeo per l’Innovazione per contribuire a trovare soluzioni innovative per il settore agricolo.

Il PSR Liguria contribuirà anche all’inclusione sociale e allo sviluppo economico nelle aree rurali; qui, più del 58% della popolazione sarà interessata dalle strategie di sviluppo locale.

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Liguria

» More info (Commissione europe – Rappresentanza in Italia)