Fonte:  www.key4biz.it

 

 

Il mercato dei sistemi di trasporto intelligenti a livello mondiale varrà a fine anno 47 miliardi di euro. Secondo il nuovo Rapporto di Markets and Markets, nel 2020 tale settore crescerà di valore fino a superare i 138 miliardi di dollari.

Il mercato delle infrastrutture, delle tecnologie e dei servizi per i trasporti di nuova generazione (smart transportation) varrà in tutto il mondo, entro la fine dell’anno, circa 47 miliardi di dollari.

 Il nuovo studio di Markets and Markets, “Smart Transportation Market by Solutions – Global Forecast to 2020, calcola per la fine dell’anno in corso in 46,7 miliardi di dollari la crescita del settore in Europa, Nord America, Asia, Africa, Medio Oriente e Sudamerica, con un tasso di crescita composito annuo (CARG) pari a 24,3%, da qui al 2020.

Proprio tra cinque anni, si legge nel Rapporto, il valore complessivo del mercato dei trasporti intelligenti potrebbe raggiungere il valore approssimativo di 138,7 miliardi di dollari.

I segmenti del mercato smart transportation che più di altri si mostrano e si mostreranno dinamici e capaci di attrarre investimenti stranieri, sono i sistemi di ticketing management, di parking management, traffic management, smart signalling, multimodal information system, passenger information systems, cloud services, business services.

Esempi di apps economy, con servizi distribuiti via mobile e web, per pagamenti di prossimità (contactless, NFC, Qrcode), elettronici e da remoto, con l’informazione al cittadino veicolata su piattaforma multicanale in tempo reale per la promozione e la diffusione della smart mobility (quindi anche della mobilità sostenibile dei veicoli a motore elettrico, eMobility), dell’Intelligent Transportation Systems (ITS) e dei servizi connessi.

Soluzioni tecnologiche che avranno modo di svilupparsi più rapidamente nei mercati del Nord America e dell’Unione europea (che in questi giorni sta lavorando ad un piano di investimenti l’innovazione nel settore dei trasporti di oltre 13 miliardi di euro), con alcune grandi aziende a far da guida già nell’immediato, tra cui Cisco, General Electric, Accenture, Indra, Cubic, Kapsch e LG.