Fonte: www.key4biz.it

Stilata per l’anno in corso la classifica delle sessanta città più innovative d’Europa in rapporto al livello di sviluppo del mercato dei servizi digitali. Al primo posto c’è Londra, seguita da Parigi e quindi Berlino. La restante top 15 vede al quarto posto Amsterdam, seguita da Barcellona, Madrid, Dublino, Stoccolma, Copenhagen e al decimo Milano.

 La classifica, che è completata da Monaco, Lisbona, Helsinki e Zurigo (quindicesimo posto), è stata elaborata da EU-startups.com a partire dal numero di startup attive e in via di lancio per ognuna delle città prese in esame, con lo scopo di creare una mappa dell’economia digitale in Europa.

 Rispetto alla precedente edizione (2012), la classifica delle sessanta città più innovative d’Europa vede stabilizzarsi ai primi posti Barcellona e Madrid, Dublino salire dalla nona posizione alla settima, Copenhagen fare il salto dalla dodicesima alla nona posizione, con la new entry di Lisbona in dodicesima posizione e l’entrata di Milano nella top ten (era undicesima tre anni fa).

 Ad uscire dalla top 15 di quest’anno sono Amburgo e Vienna.

 A partire dal 2011, si nota che la classifica rimane invariata per le prime 4 posizioni, mentre dalla quinta in poi i cambiamenti sono piuttosto frequenti. La lista è stata realizzata a partire dal numero di visite sulla piattaforma Eu-startups.com per ognuna delle città menzionate e dal numero di startup registrate su CrunchBase e AngelList sempre per ogni città.