Fonte: portalecdp.cassaddpp.it

In esecuzione di quanto previsto dall’articolo 9, comma 1, del D.L. 24 giugno 2014, n. 91 (c.d. Legge Kyoto 3), in data 14 aprile 2015 il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e il Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico e con il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, hanno emanato il decreto interministeriale n. 66, pubblicato sulla G.U. Serie Generale n. 109 del 13 maggio 2015 ( il Decreto Interministeriale), che individua e disciplina i criteri e le modalità di concessione di finanziamenti agevolati finalizzati all’efficientamento energetico degli immobili pubblici destinati all’istruzione scolastica – inclusi gli asili nido – e all’istruzione universitaria, nonché edifici pubblici dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica.

I finanziamenti sono regolati a tasso fisso nella misura dello 0,25% nominale annuo, con una durata massima pari a 20 anni nel rispetto, in ogni caso, di quanto previsto all’articolo 5 del Dereto Interministeriale.

Tale decreto ha previsto una dotazione pari a 350 milioni di euro, così ripartita:

  • € 250.000.000 per interventi presentati da soggetti pubblici (articolo 3 del decreto interministeriale),
  • € 100.000.000 per progetti di investimento presentati da fondi immobiliari chiusi (articolo 6 del decreto interministeriale).

La concessione dei finanziamenti agevolati avverrà fino al raggiungimento del limite massimo di tale dotazione (c.d. ammissione “a sportello”).

Per la gestione dell’operazione sarà stipulato tra il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e la Cassa depositi e prestiti un Secondo Addendum alla Convenzione sottoscritta in data 15 novembre 2011, con il quale vengono definite le attività che CDP è chiamata a svolgere quale gestore del Fondo Kyoto 3, in nome e per conto dello stesso Ministero, al quale, tra l’altro, sono allegati i modelli di contratto di finanziamento agevolato, di garanzia, ecc.. Non appena perfezionata la stipula del Secondo Addendum ne verrà data notizia su questo sito.

Allegati