Fonte: key4biz.it
TIM Italia ConnessaBuona parte del futuro economico, sociale, culturale e tecnologico del Paese si gioca nella diffusione della banda ultralarga. Telecom Italia lancia oggi la terza edizione del contest ‘TIM Italia connessa’, col fine di realizzare le infrastrutture ultra broadband anche nei Comuni di medie dimensioni.

Le amministrazioni locali, che contano una popolazione compresa tra 14 mila e 51 mila abitanti, potranno così rilanciare un programma di infrastrutture per la fibra ottica e/o il 4Gper stimolare lo sviluppo di servizi di nuova generazione e quindi promuovere l’economia digitale sul territorio (app economy).

L’iniziativa è rivolta a 133 i Comuni italiani che potranno presentare, attraverso il sito italiaconnessa.telecomitalia.com, un piano di sviluppo digitale del proprio territorio finalizzato a potenziare l’utilizzo di applicazioni avanzate da parte di cittadini, aziende e pubbliche amministrazioni (PA), come ad esempio: servizi di smart city, servizi pubblici online (eGov), progetti di incentivazioni dell’imprenditoria locale, progetti di automazione e dematerializzazione dei processi amministrativi o progetti finalizzati a favorire l’occupazione giovanile nel business digitale.

Il progetto dovrà essere accompagnato dall’indicazione di tutti i provvedimenti con cui le PA locali intendono facilitare lo sviluppo delle nuove reti NGN, attraverso l’adozione di procedure amministrative semplificate, l’utilizzo di infrastrutture esistenti e la propensione a favorire l’utilizzo di tecniche di scavo innovative.

Una volta terminata la raccolta delle candidature, Telecom Italia effettuerà una prima valutazione, relativa solo all’effettivo impegno dei comuni a facilitare la realizzazione delle nuove infrastrutture, dalla quale risulterà una short list di enti finalisti.

Il Comune selezionato vedrà la realizzazione nel 2017 di una rete locale ultra broadband fissa e mobile. 

Non importa se di grandi o piccole dimensioni, il contest di Telecom Italia dimostra che in tutti i Comuni è possibile innescare le condizioni favorevoli alla realizzazione di reti di nuova generazione a banda ultralarga, attraverso la semplificazione di modalità e tempi di attuazione e lo sviluppo dei servizi digitali per la comunità, stimolando e moltiplicando così la crescita economica e sociale di tutto il territorio.

Lo scorso anno è salito sul podio il comune toscano di Capannori, il cui progetto puntava alla valorizzazione del patrimonio culturale locale tramite un sistema integrato di digitalizzazione di servizi turistici, la dematerializzazione dei processi amministrativi e progetti partecipativi di Social Gov e di mobilità sostenibile.